Ho il set di ruote più dolce della città

È impensabile che nel giro di pochi anni non ci saranno più nuove Ford, non più Dodge, non più Chevy da guidare fino all'argine. È trascorso meno di un anno da quando la produzione di Postum è stata interrotta. I set Meccano sono realizzati in plastica. Pezzo dopo pezzo, il prospect americano viene smantellato. Il battito cardiaco degli adolescenti aumenterà alla vista della nuova Kia o Hyundai? Invidieranno il loro amico perché suo padre guida una Camaro?

La pentola e come usarla

Per prima cosa, prendi il piatto. Hai bisogno del cuociriso più semplice fatto. Viene fornito con due velocità: Cook e Warm. Non costoso. Ora sei pronto per cucinare i pasti per il resto della tua vita su due piedi quadrati di spazio sul bancone, più un tagliere. No, non ti sto mettendo sulla dieta del riso. Mangia quello che ti piace. Sto pensando a te, studente nella tua stanza del dormitorio. Tu, scrittore solitario, artista, musicista, vasaio, idraulico, muratore, eremita. Tu, genitori con figli. Tu, guardiano notturno. Tu, ossessionato programmatore di computer o stanco web-worker. Voi amanti a cui piace cucinare insieme ma non volete mettere niente in forno. Tu, nel programma di protezione dei testimoni. Tu, alette nutritive. Tu, su una sedia a rotelle. E tu, che servi in ​​Iraq o in Afghanistan. Tu, persona con un budget limitato che vuole cibo sano. Tu, chiuso. Tu, lavoratore della campagna in recupero. Tu, critico cinematografico al Sundance. Tu, prostituta che aspetti che squilli il telefono. Tu, operaio stanco dei pasti surgelati. Voi, gente nel documentario di Werner Herzog sulla vita al Polo Sud. Tu, mattiniero che salti la colazione. Tu, adolescente a casa da solo. Tu, rabbino, pastore, prete, suora, cameriera, organizzatore di comunità, monaco, infermiere, attore affamato, tassista, autista di lungo raggio. Sì, tu, lettore del secondo blog più scritto su Internet. Inizieremo con un enigma scientifico. Metti il ​​riso minuto e la giusta quantità di acqua nella pentola e fai clic per cuocere. Pochi minuti dopo, il piatto fa clic su Warm. Domani sera, metti il ​​riso biologico integrale e la giusta quantità di acqua nella pentola e fai clic per cucinare. Un'ora dopo, il piatto fa clic su Warm. Entrambe le sere, il riso è cucinato alla perfezione.

Come il sindaco Daley I ha aggirato il suo stesso consiglio di censura

di Neil Steinberg, editorialista del Sun-Times

Videogiochi: Ebert semplicemente non lo capisce

Da Garrett Cosgrove, Battle Creek, MI:

E per di più, perché niente Shatner?

Da Rachel Dixon, St. Louis, MO:

Cannes #3: Le dita non sono più come prima

Ripubblicato da maggio 2009 Voglio che le cose rimangano come sono sempre state. Questo è pazzesco, perché in primo luogo non erano così. Vedo amici che sono invecchiati e voglio che ringiovaniscano. A Cannes, mi guardo intorno e vedo un nuovo edificio dove c'era uno vecchio. Un nuovo negozio in franchising dove una volta c'era una libreria, o un piccolo caffè, o una donna che pensava di potersi guadagnarsi da vivere vendendo fiori. Qui c'era un negozio dove compravo i miei giornali ogni mattina e i fumetti di Tintin per migliorare la mia lettura del francese. Ora è un Häagen-Dazs, che ha uno splendido gelato ma è un nome di azienda fatto di parole in una lingua sconosciuta. Portavo i miei giornali in un piccolo caffè nelle vicinanze chiamato Le Claridge. Fu allora che tutta l'azione a Cannes si svolse all'altro capo della Croisette, rannicchiata all'ombra del vecchio Palais. Ora c'è un nuovo Palais. L'interno in legno scuro di Le Claridge, dove puoi immaginare l'ispettore Maigret che ordina una birra e si riempie la pipa, è una nuova brasserie luminosa, acciaio inossidabile e vetro, non fumatori. Ai vecchi tempi potevi leggere il tuo giornale ed essere lasciato solo.

Un'altra protesta contro il 'nuovo' IMAX

Da Thor Melsted, Los Angeles:

Case d'infanzia dei critici cinematografici: nuovi punti di riferimento continuano a riversarsi!

La mia città natale, Urbana, mi ha recentemente fatto l'onore di dedicare una targa sul marciapiede davanti alla casa della mia infanzia.

Ebert: Il Michael Savage dei critici di Star Trek

Da Corey Hunt, Kansas City, MO:

Hillary e Bill: Il film

Mi sono svegliato verso le 3:30 e sono andato online per vedere se Obama avesse ottenuto una vittoria dall'Indiana. Aveva ristretto la testa di Clinton a due punti entro mezzanotte e in seguito aveva aggiunto qualche voto in più, ma la storia era sostanzialmente più o meno la stessa: il margine di vittoria di Clinton era così piccolo che non contava molto e Obama sarebbe stato il probabile candidato presidenziale. Poi ho iniziato a chiedermi, nelle vaporose ore di mezzanotte, come potresti fare un film di questa campagna primaria.

Giornate dei giornali, parte 2

Ho detto che l'altro giorno il mio primo lavoro professionale in un giornale è stato quello di scrittore sportivo. Era l'autunno del 1958 e stavo scrivendo per il giornale del liceo. Gli sport di Urbana High venivano seguiti per The News-Gazette da un giovane scrittore di nome Dick Saunders, che fu promosso e gli fu chiesto di 'nominare il suo successore'. Come suona grandioso! Gli piacevano le mie cose e mi assunse a The News-Gazette per, come ho detto, 75 centesimi l'ora. Vedere per la prima volta il mio titolo stampato su un vero giornale è stata un'esperienza non dissimile dalla vittoria del Premio Pulitzer. Meglio, probabilmente.

Un molo montuoso

Da Bob Shultz, ABC-TV, ST. Giuseppe, MO:

Ero un adolescente Newshound

Il mio primo lavoro professionale su un giornale è stato su The News-Gazette nella mia città natale di Champaign-Urbana, Illinois. Avevo 15 anni. La paga era di 75 centesimi l'ora, per poi salire ancora di più. Non ero uno stagista. Quello era uno stipendio. Ero uno scrittore sportivo, mi sono laureato in incarico generale in estate, e ho tirato fuori risme di copie. Ricordo una sezione speciale che ricorda l'inaugurazione di una pista da bowling, per la quale ho scritto almeno 15 racconti, tutti con il mio orgoglioso titolo; Ho anche intervistato un pin-spotter e il proprietario di un franchising di noleggio di scarpe.

Adesso! Per la prima volta! A colori e 3D!

Da Jeff Joseph, SabuCat Productions, Los Angeles:

Lo ammetto: ho amato 'Indy'

A mezzogiorno di domenica ho assistito a una proiezione per la stampa di 'Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo'. Sono tornato al mio laptop, ho scritto la mia recensione e l'ho spedita, convinto che sarei stato in minoranza. L'ho adorato, ma poi sono anche il ragazzo che amava 'Beowulf' e guarda il dolore che mi ha procurato. Ora sono arrivate le prime recensioni di Indy e sono stupito di trovarmi in una maggioranza entusiasta. The Tomatometer si attesta a 78 e la valutazione più populista degli utenti di IMDb è di 9,2 su 10. Tutto questo prima dell'apertura ufficiale del film giovedì.

Hulk, ti ​​presento Spidey

Da Ali Arikan, Istanbul, Turchia:

Perché i samurai esagerano

Da Frank B. Chavez III, Hayward, CA:

Il film chiamato 'f-word'

Userò una parola generalmente considerata offensiva un po' più avanti in questo post del blog, quindi è prudente dirtelo ora. Non è una parola insolita, e immagino che ognuno dei miei lettori la conoscesse bene, eppure è una delle parole nuove che possiede ancora il potere di offendere.

Trionfo sul 'Trionfo della Volontà'

Ho appena finito di vedere 'Il trionfo della volontà' (1935) di Leni Riefenstahl per la seconda o terza volta, e sarà un grande film pubblicato il 27 giugno. Che sia veramente grande o solo tecnicamente qualificato per la sua importanza è il domanda. Come i lettori fedeli sapranno, ho evitato questa particolare opportunità con timore. Sentivo che avrebbe comportato la questione se l'arte del male possa essere una grande arte. Dal momento che l'arte morale può ovviamente essere cattiva arte, la risposta al rovescio della medaglia sembrerebbe abbastanza chiara, ma mi ci è voluta una lotta spaventosa per tirare fuori 'Birth of a Nation', anche se molte altre scuse (di tempo, luogo e contesto) può essere offerto per Griffith piuttosto che per Riefenstahl.